#3

Di quelle sere autunnali, mascherate d’inverno.
Di quelle strade vuote illuminate dalla luce dei lampioni.
Di quella sensazione totale di appartenere a qualcuno.
Di mani intrecciate sopra il cambio dell’automobile.
Di quel cercarsi e trovarsi nel freddo dell’abitacolo.
Di quell’amore che ti avvolge e ti riempie.
Di quella gioia che si fa strada dentro di te in punta di piedi.

img_0206

Annunci

#2

Neanche lo sai quante volte sei stato con me, eppure non c’eri. Quante volte avrei voluto confidarti le mie paure, le mie gioie, i miei dolori. Quante volte ti ho maledetto per la tua assenza.
E adesso il tuo ricordo sono volute di fumo che compaiono con il freddo dell’inverno, quando il calore incontra il gelo. Inconsistente, incostante, incorporeo. E io sono finalmente libera.